Home

NEWS: NEW ALBUM!!!

Cicada, il loro quarto e nuovo lavoro discografico prodotto da Angelo Scogno, è pubblicato dalla MRM APPALOOSA e distribuito dalla IRD. E’ un viaggio elegante, un progetto artistico a tutto tondo, una sperimentazione coinvolgente. I Brani che spaziano dal blues al folk all’acustica e ogni copertina, dei mille CD realizzati, è un pezzo unico. -LEGGI TUTTO-


previous arrow
next arrow
Slider

BIO

Venti anni, quattro pubblicazioni, brani scelti e inclusi in numerose compilation e documentari video, decine e decine le canzoni originali e centinaia i concerti.
Col tempo la band si è arricchita di altri membri e nuovi strumenti senza perdere le qualità del sound, anzi, la tavolozza sonora si è arricchita con: Nicola Di Camillo al basso e contrabbasso, Paola Ceroli alla voce, Angelo Scogno alle tastiere e alla voce e Andrea Giovannoli alla batteria e percussioni.

Originari dell’Abruzzo, i Dago Red hanno iniziato come trio busker nel 1998 quando Nicola Palanza, Marco Pellegrini e Giuseppe Mascitelli si sono incontrati con i loro strumenti, le loro voci e il desiderio di suonare i blues. Da subito il trio ha avuto in dono un sound accattivante, originale e riconoscibile.

Le armonie vocali, le trame delle chitarre, i groove trascinanti e il sound immediato rendono i loro live, come scrive la rivista francese Le Blues, un “coup de coeur!”.

Hanno appassionato il loro pubblico nei teatri, nei locali e nei principali festival in Francia, Germania, Olanda, Scozia, Inghilterra e naturalmente in Italia.

Nel 2012 si sono guadagnati il riconoscimento di miglior gruppo blues in Italia vincendo l’Italian blues Challenge e a seguito di questo traguardo, l’anno successivo, hanno rappresentato il loro Paese allo European Blues Challenge a Berlino. Altra tappa importante è la menzione speciale ottenuta all’ “International Songwriting Competition”, due dei membri della giuria erano Tom Waits e Robert Smith.

Nei loro dischi c’è uno stile unico e mille luoghi. Ascoltandoli, si ha la sensazione di stare seduti in treno con le canzoni/storie che scorrono dal finestrino. Le loro registrazioni sono piene di mille sfumature e suoni che sorprendono all’improvviso.